Il servizio che vi offriamo è gratuito tuttavia per noi ha un costo. Vi preghiamo di non bloccare le pubblicità presenti sulle nostre pagine, ci permettono di continuare ad esistere. Grazie.
  Iscriviti
Login 
Home F.A.Q. Staff Cerca Argomenti Attivi

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




New Topic Post Reply  [ 1 messaggio ] 
  Stampa pagina
Precedente | Successivo 
Autore Messaggio
Non connesso 
 Oggetto del messaggio: :: AMD Duron 1600 Applebred :: 
MessaggioInviato: 05 ago 2011 19:16 
Avatar utente
Amministratore
Amministratore

Iscritto il: 23 apr 2003 01:00
Messaggi: 9620
Scheda madre: Asus M4A89GTD Pro/USB3
CPU: AMD Penom II X4 BE 965
Ram: 2x 4GB 1600MHz 8-8-8-24
Scheda video: Radeon HD 5770 Flex
HD: 1x Samsung 256GB 850 Pro - 2x WD 1TB WD1002FAEX - 1x WD 3TB WD30EFRX
Alimentatore: Cooler Master Silent Pro Gold 600W
Raffreddamento: CPU Thermalright Macho HR-02 - VGA Artic Cooling Accelero S1 Plus
Sistema operativo: Windows 10 Pro
Monitor: 2x Samsung P2450 + 1x Samsung T220
Scritto da: espa
Pubblicato da: rootkill
Data: Gio 25 settembre 2003 alle 14:13

espa [moderatore del FoRuM di HarDWarE TweakerS] ci propone questo articolo sulla nuova serie di produzione Duron di AMD.

AMD Duron 1600 Applebred



Introduzione

Introduzione

Questa voleva essere originariamente la recensione sull'overclock, e lo sblocco cache, di un Duron 1600MHz basato sul nuovo core Applebred, ma il suo svolgimento ha rivelato interessanti scoperte che hanno attratto la mia attenzione: come molti di voi sapranno il sito Overclockers.ru ha pubblicato una modifca che permetterebbe a queste CPUs di funzionare con la totalità della cache di secondo livello [256Kb contro i 64Kb di partenza].

Nel tentativo di ripetere l'esperienza ho osservato che questa è del tutto inapplicabile sui nuovi esemplari della serie. E qui troverete la presunta spiegazione.

La cpu in oggetto è un Duron 1.6GHz con PCB verde 'venato' caratteristico delle nuove produzioni di casa AMD

La sigla è MIXHB 0333 TPMW, che fa pensare a buone performance in 'overclock':



Overclock e Test

La piattafroma di test era composta da una Abit NF7-S rev 2.0, e RAM Kingston HyperX PC3500.
Il raffreddamento, a liquido, è stato affidato ad un Ybris 1.6HFE.

I primi test comparativi sono stati eseguiti con moltiplicatore impostato a 12.5x e frequenza BUS di default [equivalente ad un xp2000+].

Il Duron non ha sfigurato al confronto diretto con i suoi cugini Athlon: la cache 'castrata' ha influito poco sulle applicazioni comuni, ed anche nei bench il divario è minimo.

La CPU in oggetto ha poi facilmente raggiunto la frequenza di 2.4GHz, stabili con 1.85V di vcore:



Cache e problemi

Dopo la soddisfazione per le ottime prestazioni registrate, è arrivato il momento di provare la modifica di cui vi ho accennato.
In pratica consiste nell'unione di un ponticello, l'ultimo del bridge L2.

La modifica è stata realizzata dal sito Overclockers.ru, ed è esaurientemente spiegata da Xbit, a questo indirizzo:

http://www.xbitlabs.com/news/cpu/display/20030908004407.html

Questa è la modifica originale:

Questa è quella effettuata durante i miei test:

Inutile dirvi che la modifica non ha funzionato, e dalle foto si vede chiaramente il perchè: AMD ha cambiato il package dei Duron, rendendoli non modificabili direttamente.

Ecco svelato l'arcano:

Come si nota, il processore modificato dai laboratori russi presenta i classici bridges.
L2 ed L9 sono formati da 4 serie di pin e c'è un piccolo puntino (il pin marcatore) allineato al primo pin di ogni bridge.

Su questo Duron invece è stata allestita una finta coppia di bridges: L2 ed L9 sono formati da 3 serie di pin, ed il marcatore è allineato al bridge 'sottopelle' [non a quello disegnato].

Ricapitolando, esistono dei veri bridges situati sotto il PCB [si vedono in trasparenza], e dei bridges fittizi, semplicemente disegnati sul PCB che non offrono alcun collegamento concreto.



Conclusioni

Le mie prove si sono dovute così concludere. I nuovi Duron sono il frutto di una ottima realizzazione tecnica, ad un prezzo contenuto.
 
Elevate sono le frequenze raggiungibili, e le prestazioni in ambito quotidiano sono buone. Come si temeva AMD ha preso delle precauzioni, sopratutto in vista del rilascio delle CPUs Thorton. I Thorton saranno delle versioni di Barton con cache dimezzata.

Il PCB anti-modifica è molto efficace, e costringe i 'tweakers' ad un radicale cambiamento di prospettive.
Infatti non è più possibile intervenire sul package per le modifiche al FSB, alla cache ed al voltaggio.
Esistono tuttavia dei metodi alternativi, che fanno uso dei contatti sotto il socket per ottenere gli stessi risultati. Questo sarà l'argomento di un nuovo articolo che troverete a breve su HarDWarE TweakerS.

RINGRAZIAMO espa [moderatore del FoRuM di HwT] PER L'OTTIMO ARTICOLO CHE PUO' RIVELARSI UTILE A MOLTI 'CLOCKERS' CHE VOLESSERO AFFRONTARE LA STESSA MODIFICA

Ricordo inoltre che il FoRuM è sempre a disposizione.

FM - HwT Staff Admin



Top
 Profilo  
 
Annunci Google
 Oggetto del messaggio: Annuncio per te 
Inviato: ora 

Iscritto il: 22/04/2003, 23:00
Messaggi: tanti
Località: Mountain View
Cerca per:
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
New Topic Post Reply  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati
Vai a:  

Powered by - Skin-Lab © Alpha Trion | Modded by Master of Mouse
Traduzione Italiana PhpBB phpBB.it - Per "Board Portal3" a cura di Lucky65
Tutti i loghi e i marchi in questo sito sono proprietà dei rispettivi autori. I commenti sono proprietà dei rispettivi autori, tutto il resto © 2003-2010 by Hardware Tweakers

Non sei registrato!

Clicca qui per entrare nel nostro gruppo.