Hardware Tweakers
https://www.hwtweakers.net/forum/

PNY 8800 GTS
https://www.hwtweakers.net/forum/viewtopic.php?f=58&t=14953
Pagina 1 di 1

Autore:  Master of Mouse [ 30 mag 2011 12:18 ]
Oggetto del messaggio:  PNY 8800 GTS

Scritto da: MarcoTheRipper
Pubblicato da: EvolutionCrazy
Data: Dom 31 dicembre 2006 alle 15:51

home.gif
Potenza e qualità, in una singola scheda: la piccola 8800 di casa nVidia. La prima a supportare DX10, architettura tutta nuova e performance da urlo.
In questa recensione proveremo la versione prodotta da PNY.

Introduzione



Pagina 1: Introduzione


Nvidia è pronta a rinnovare l'offerta di schede grafiche grazie a G80.
L'architettura, sviluppata ad un costo di 400 milioni di dollari, è tutta nuova, e presenta punti di interesse piuttosto importanti,
come l'introduzione di un'architettura unificata e il supporto hardware alle DirectX10.

Architettura Unificata


Cominciamo subito col parlare delle novità introdotte con il chip G80.
Nvidia ha lavorato a stretto contatto con ingegneri Micosoft per la definizione delle caratteristiche base
di DirectX 10 e Shader Model 4.0.

                    
layout.jpg

L'architettura di G80 stravolge la classica concezione a cui i produttori di schede video ci avevano abituato. Una pipeline gestiva
tutto il funzionamento della GPU, che processava i dati in stadi successivi.
Da oggi invece, grazie all'architettura unificata, le unità di calcolo, possono essere utilizzate per la gestione di qualunque tipo di dato.
Possiamo quindi suddividerle a nostro piacimento, a seconda delle richieste dell'applicazione.
Addio quindi ad unità per il calcolo di Pixel e Vertex shader specifiche. Ecco arrivare delle nuove unità chiamate
stream processor, le quali sono in grado di generare operazioni vertex, pixel, geometry shader, od operazioni fisiche.


                
unified_1167575350.jpg

  
unified2.jpg




Nuove tecnologie



Lumenex e CSAA.

Il Lumenex, rappresenta il nuovo motore per la gestione di HDR e AntiAliasing

Innanzitutto fa il suo debutto la Tecnologia del Coverage Sampling Anti Aliasing.

Come ben sappiamo, l'antialiasing comporta un importante decadimento sulle prestazioni di rendering, aumentando il carico di lavoro della GPU.

Questo si traduce nella necessità di un aumento della potenza necessiaria per la creazione di una scena.

Il CSAA introduce una gestione intelligente della copertura, facendo si che solo alcune zone dell'imagine siano trattate dall'AntiAliasing.

Quindi la gestione dell'AA è simile a quella di un MultiSampling AntiAliasing, gestendo però le zone che dovranno essere più filtrate, attraverso la programmazione della maschera di copertura.

E' cosi possibile l'utilizzo di un AA 16x senza un calo di prestazioni evidente rispetto ad una modalità 8x, guadagnando comunque in termini di qualità grafica.

                    
csaa.jpg



Come possiamo vedere nell'immagine, a sinistra è rappresentato il rendering di un particolare senza utilizzo di AntiAliasing.

Al centro possiamo vedere lo stesso particolare con applicato un filtro AntiAliasing 4X in MultiSampling. A destra invece, é stato utilizzato il nuovo CoverageSample AntiAliasing 16x. Il miglioramento è netto.

HDR+AA

Finalmente anche Nvidia dispone, grazie a Lumenex della possibilità di utilizzare HDR ed AA contemporaneamente.

L'HDR ha una precisione di 128 bit rispetto ai 64 della generazione precedente. Questo è sicuramente un passo avanti rispetto a GeForce 7, dal momento che Ati disponeva di un gran vantaggio qualitativo, potendo gestire entrambe le tecnologie contemporaneamente.

Molti utenti nVidia sono passati ad Ati proprio per questa grande mancanza della casa di Santa Clara.
Finalmente questo gap tecnico è stato riempito.

Altre due peculiarità sono:
-Il motore di visualizzazione a 10 bit, il quale offrirà un miliardo di colori, rispetto ai 16.7 milioni precedenti (ovviamente saranno utilizzabili su monitor che supportano questa modalità, ed attualmente non risulta ne sia presente qualcuno).

-Il filtro anisotropico con Angular LOD Control. Questo permettera di eliminare l'ottimizzazione degli angoli. Avremo quindi una miglior qualità d'immagine, come visibile nella figura:

                    
anisotropico.jpg


La figura in alto rappresenta la vecchia generazione di schede video, mentre la seconda rappresenta G80.

Come possiamo vedere, prima d'oggi non c'era alcun problema per filtrare oggetti disposti a determinati angoli come la zona A, le zone B e C, che invece sono disposte ad angolazioni diverse, non ricevevano alcun tipo di filtraggio.

Grazie a G80 e al LOD control, adesso è possibile filtrare oggetti, a qualunque angolazione essi siano.

            
adrianne1.jpg

 
adrianne2.jpg

 
adrianne3.jpg

 
adrianne4.jpg

 
adrianne5.jpg




La Scheda e il bundle



Il core

Il G80 è costituito da 681 milioni di transistor, due volte quelli di un Core 2 Duo, e di GeForce 7900GTX.

Costruito con  processo produttivo a 90nm, e protetto da un HeatSpreader.

                    
chip.jpg



La GeForce 8800GTS ha un TDP di 147watt, mentre il vecchio GeForce 7900GTX rimaneva poco sotto i 100watt.

Integra 96 Streaming Processor, 20 ROP e bus di memoria a 320bit.

Gli streaming processor lavorano a 1200mhz, la GPU a 500mhz e la memoria, 640MB GDDR3 con bus a 320 bit e suddivisa in 10 banchi ha una velocità di 1600MHZ.

Tutto questo si traduce in una banda passante di 64GB al secondo.
Il layout

Appena aperta la scatola ci troviamo di fronte alla scheda.
Il bundle fornito non va oltre a:
- Cd Driver
- Manuale di Installazione,
- 2x adattori DVI-VGA,
- adattatore molex/pci-ex,
- cavo component,
- e un simpatico adesivo PNY.

scheda.jpg

connettori.jpg




La lunghezza, nella versione GTS, non varia rispetto alla precedente generazione di schede.

Il raffreddamento è Dual Slot, affidato ad un dissipatore con base in rame e radiatore in alluminio con heat-pipe.

Il tutto è tenuto sotto controllo da una ventola radiale da 7cm, che grazie al convogliatore di plastica, espelle l'aria calda fuori dal case.

In complesso la scheda risulta piuttosto silenziosa rispetto alle schede di generazione precedente.


fronte.jpg

retro.jpg

due.jpg

senza_conv.jpg


La connessione è garantita da uno slot PCI-Express, e per il momento non è prevista una versione AGP.

E' anche presente un solo connettore SLI (a differenza della versione GTX che ne integra due).

Non è quindi ipotizzabile, l'utilizzo in sistemi con piu di due schede video.

Per funzionare, questo "piccolo" mostro, richiede una solo alimentazione PCI-Express.

sli.jpg

alimentazione.jpg




Le memorie sono Samsung GDDR3 da 1.2ns a 1600mhz. Il PCB, segue perfettamente la linea della reference board di Nvidia.

smontata.jpg




Test



Sistema di Test

Cpu:          Intel Core 2 Duo E6400@2500mhz
Motherboard:  Asus P5b Deluxe
Memorie:      2x512MB DDR2 Kingston
Alimentatore: RaidMax Power Viking 630watt


I driver utilizzati per i test sono i forceware 97.44, senza certificazione WHQL.

3D Mark 2006


Le impostazioni del 3DMark 2006 sono quelle di default del programma. In questo test sintetico, ho confrontato il nuovo mostro nVidia con una scheda di generazione precedente: una 7800GTX 256MB.

3dmark.jpg



Come si può ben vedere, in benchmark teorici come il 3DMark, la nuova nata surclassa le schede piu vecchie facendo registrare un aumento in percentuale del 113%. Le prestazioni nei benchmark sintetici sono quindi piu che raddoppiate.

Aquamark

Per questo test le impostazioni, sono rimaste a default. Una risoluzione di 1024x768, senza AA e con filtro anisotropico a 4x.

Anche in questo caso possiamo vedere un confronto con la 7800GTX.

aquamark.jpg



Questa volta l'aumento percentuale è "solo" dell'80%. Un'ottimo risultato per G80.

Fear

In questo test ho utilizzato Fear, prima alla risoluzione massima permessa dal gioco, 1280x960, poi modificando il file di configurazione sono passato
a 1280x1024. In entrambi i test ho usato un filtro anisotropico 16x in combinazione a un AntiAliasing 4X e impostazioni del gioco al massimo.

fear.jpg



Come si può ben vedere, la scheda non ha nessun problema a far girare questo gioco, che fino a qualche mese fa era considerato pesante, tanto da mettere
a dura prova anche il sistema più potente. In nessun caso la scheda scende sotto 39 frame, restituendo una giocabilità ai massimi livelli.


Test 2



Codecreatures


Per questo benchmark ho scelto di impostare un AA 4X e un Filtraggio Anisotropico 16X.

Ho provato il test a due diverse risoluzioni: 1600x1200 e 1280x1024.

codecreatures.jpg



Come si puo notare, la scheda, ad entrambe le risoluzioni ha fatto registrare gli stessi risultati.

Questo probabilmente è dovuto a una limitazione del processore, che non riesce a fornire abbastanza dati alla scheda video.


Oblivion


Oblivion è probabilmente uno dei giochi piu pesanti da gestire per una scheda video al giorno d'oggi.

E' quindi un'ottima soluzione per testare la potenza del G80.

Ho effettuato due diversi test: Il primo in uno scenario cittadino, il secondo in una zona con elevata presenza di alberi ed erba.

Entrambi i test sono stati effettuati con tutti gli slider delle impostazioni del gioco al massimo, ad una risoluzione di 1280x1024 (ho preferito non salire troppo),con AA8x e Filtraggio Anisotropico 16X.

oblivion.jpg

In entrambi i casi la scheda si comporta molto bene. Nella situazione più gravosa, non scende mai sotto i 25 frame al secondo.

Piu che buoni per mantenere un'elevata giocabilità, tenendo comunque conto che, il gioco è al massimo della sua qualità grafica, ad una risoluzione comunque ottimale.


Prestazioni CSAA & Overclock



In questi test ho confrontato le prestazioni delle varie modalità di AntiAliasing, incluse le nuove modalità di Coverage Sample, per avere un riscontro della perdità effettiva di frame.

Ho aggiunto, nello stesso grafico, il framerate registrato nelle stesse situazioni, ma con la scheda overcloccata a 640Mhz per il core e 954 Mhz per le memorie.

Queste sono le frequenze rilevate da AtiTool come perfettamente stabili.

Non ho provato a frequenze superiori, anche se la scheda ha risposto molto bene a frequenze ben piu elevate.

Probabilmente con un raffreddamento migliore, magari a liquido, le frequenze sarebbero nettamente maggiori.

overclock.jpg


Come si può vedere dal grafico, le prestazioni hanno un calo evidente nelle varie modalità.

C'è però da dire che, il Coverage Sample fa il suo dovere, infatti fra la modalità 8X e 16X le prestazioni restano invariate.

Questo lascia intendere che la nuova tecnologia studiata da nVidia, ha dato i suoi frutti.

Nessun calo prestazionale quindi fra le due modalità, ma un'importante incremento qualitativo.

La scheda ha risposto molto bene anche all'overclock, distanziando le frequenze di default di un buon 22.5%.

C'è da ripetere comunque che questa scheda è ancora lontana dai suoi limiti.


Conclusioni



Prestazioni raddoppiate.

E' questo quello che offre la nuova scheda di punta nVidia. Senza contare il grande passo avanti fatto in campo qualitativo.

L'introduzione del supporto DirectX10, affiancato alle nuove tecnologie nVidia (Lumenex in primis) sono certamente un valore aggiunto.

Nessun gioco al giorno d'oggi è in grado di mettere in ginocchio questa scheda, anche abilitando ogni tipo di filtro.

Certamente chi ha intenzione di aggiornare il proprio sistema, dovrebbe orientarsi su questa soluzione.

Oltretutto nVidia è riuscita a fornire al pubblico una scheda tutto sommato, molto sileziosa rispetto alle precedenti, con requisiti di alimentazione neanche troppo elevati, se si considera che per mantenere in piedi questo mostro di potenza, basta un'alimentatore da 400watt con linea 12V di 26 ampere.

adri.jpg



Purtroppo ogni cosa ha un suo lato negativo. Infatti durante dei test ho riscontrato varie incompatibilità con alcuni giochi.
Ad esempio avrei voluto effettuare una prova con Splinter Cell: Double Agent. Ma il gioco non ne ha voluto sapere di partire.
Cercando una soluzione che aggirasse il problema, sono riuscito a far partire il gioco modificando la stringa del collegamento all'eseguibile.
Sono comunque presenti alcuni problemi di esecuzione, infatti durante l'utilizzo del gioco, alcune texture venivano visualizzate in modo errato.
Sicuramente la colpa è da imputare a dei driver troppo giovani ed ancora da sviluppare.

In definitiva, la mossa migliore sarebbe di aspettare qualche tempo, prima di procedere all'acquisto, quando i driver saranno migliori, piu' maturi degli attuali, e quando ATI sarà in grado di rispondere con R600.
Nulla toglie comunque che attualmente l'8800GTS sia la seconda scheda piu veloce sul mercato (surclassata solo dalla sorellona GTX).
Cio che è ancora da vedere, sono le prestazioni di questa scheda, utilizzando giochi DX10.
Ma i driver per vista non sono ancora pronti, come del resto non sono ancora presenti titoli in grado di sfruttare le nuove librerie Microsoft (Crysis probabilmente sarà il primo gioco a sfruttarle, anche se, non vedrà la luce prima di fine gennaio).

grafica1.jpg


Aspettiamo con ansia l'uscità di qualche titolo, per poter sfruttare a pieno l'incredibile potenza elaborativa di questo mostro.

Hardware Tweakers ringrazia MarcoTheRipper e PNY nelle persone di Paola Cagelli e Fiorenza Rovelli che hanno reso possibile questa recensione.

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/