Guida di base alla configurazione di router adsl e wi-fi

Qui si discute delle configurazioni di rete in generale incluse le problematiche con gli ISP e di come difendersi dalle minaccie informatiche

Moderatore: Moderatori

Avatar utente
Master of Mouse
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9907
Iscritto il: 23 apr 2003 02:00
Scheda madre: Asus M4A89GTD Pro/USB3
CPU: AMD Penom II X4 BE 965
Ram: 2x 8GB 1600MHz 9-9-9-24
Scheda video: AMD Radeon RX 650 4Gb
HD: 1x Samsung 256GB 850 Pro - 2x WD 1TB WD1002FAEX - 1x WD 3TB WD30EFRX
Alimentatore: Cooler Master Silent Pro Gold 600W
Raffreddamento: CPU Thermalright Macho HR-02 - VGA Artic Cooling Accelero S1 Plus
Sistema operativo: Windows 10 Pro
Monitor: 2x Samsung P2450

Guida di base alla configurazione di router adsl e wi-fi

Messaggio da Master of Mouse » 11 mar 2006 23:51

Configurazione router e router wireless su linee ADSL

Introduzione
Questa guida è indirizzata a tutti gli utenti che si trovano in difficoltà nella comprensione del manuale del proprio router e quindi a digiuno del mondo del networking, quindi saranno presi in esame solo le parti principali ed in modo superficiale usando un linguaggio “terra terra” e non del tutto esatto, infatti lo scopo di questa guida è permettervi di fare il primo accesso ad internet e far funzionare la maggior parte dei vostri programmi/giochi. Chiunque sia in grado di configurare un router autonomamente non dovrà quindi aspettarsi alcuna informazione utile.

Cominciamo col dire che qualunque sia il vostro router o linea le impostazioni di base saranno sempre le stesse, potranno solo differenziarsi marginalmente a seconda del vostro provider.

Installazione
La prima cosa che si dovrebbe fare è aggiornare il firmware del proprio router verificando se c’è una versione aggiornata sul sito del produttore (non chiedeteci il link… google è più adatto a darvi questo tipo di risposta) questo perché, col passare del tempo, si scoprono alcune falle o bug che compromettono la sicurezza e la stabilità di questi prodotti.

WAN
Dopo l’aggiornamento del firmware la prima cosa da fare è configurare la parte wan ovvero inserire quei parametri che serve al router per connettersi fisicamente ad internet. Dato che, nonostante ci siano diversi provider, quasi tutti si appoggiano a telecom e le sue strutture questi parametri dovrebbero essere uguali per tutti, differenziandosi solo per username e password.
Passiamo quindi alla parte pratica dicendo che le informazioni di base richieste da tutti i router sono:
· Nome della connessione
· Modo di funzionamento
· VPI - VCI
· Encapsulation
· nome utente e password
Tuttavia la maggioranza dei router di qualità minimamente più alta di quelli forniti in comodato hanno altri parametri che accenneremo più avanti.
Il nome della connessione non influenza il funzionamento in se della linea ma identifica solo il nome della connessione dato che alcuni router permettono di configurare diverse connessioni e sceglierne una a seconda del bisogno)
Il modo di funzionamento dipende dai prodotti a vostra disposizione. Se avete un modem ethernet ed un router dovrete configurarlo come bridge (dall’inglese ponte) in quanto il router fa da ponte tra il resto della rete ed il modem che si occupa di connettersi ad internet tramite i parametri inseriti nel router. Se il vostro router ha integrato un modem ADSL dovreste selezionare il modo routing.
VPI e VCI: non ci soffermeremo sul significato di queste sigle, a noi interessa solo sapere che in italia sono 8 e 35
Encapsulation: questo parametro varia tra PPPoA, PPPoE, RFC1483, ENET ENCAP. Ad oggi sulle linee che ci vengono fornite è attivo il PPPoE.
Encapsulatio: è LLC o LLC-Based
Nome utente e password ovviamente dovete saperlo voi
In un router di buona qualità e dal costo contenuto (zyxel 650r) di cui abbiamo fatto una preview qui troveremo anche questi parametri che su linea Telecom Alice andranno configurati in questo modo:
· ATM QoS Type: UBR ( i 3 campi sottostanti lasciateli di default).
· Ip address: se avete un contratto normale lasciate in automatico altrimenti inserite l’ip che vi è stato fornito dal vostro provider nella documentazione inviatavi mediante lettera.
· Connection: potete scegliere se avere la connessione sempre attiva o a richiesta
Se avete una flat potete scegliere tranquillamente la connessione sempre attiva altrimenti quella a richiesta, in questo caso scegliete voi dopo quanti secondi di inattività il router deve disconnettersi.

LAN
In questa sezione potete attivare o disattivare il DHCP (è una funzione che serve per assegnare automaticamente un indirizzo ip ai pc connessi al router) a seconda delle vostre esigenze e dare un ip (che deve essere per forza fisso) al router stesso.
Personalmente consiglio di disattivare il dhcp e configurare manualmente i pc, in caso contrario dovrete solo dire che range di ip dovrà assegnare il router. Per quanto riguarda l’ip del router potete lasciare benissimo il classico 192.168.0.1 o 192.168.1.1. Se avete specifiche esigenze significa che conoscete già le classi di ip private ed il loro uso.

WI-FI / WLAN
Ora le cose si fanno leggermente più complicate in quanto si passa da una connessione fisica (ethernet ovvero con il cavo a 8 poli e connettore RJ45) ad una via etere (ad onde radio come quella dei telefoni cellulari).
Questo tipo di connessione soffre molto dal punto di vista della stabilità dato che è soggetto alla distanza tra gli apparati e dai eventuali ostacoli che ci sono tra di loro, nonché da interferenze prodotte da altri apparecchi che usano la trasmissione ad onde radio. Come se non bastasse dovete anche proteggere la vostra connessione da intrusi (non credo vogliate dare la possibilità ai vostri vicini di usare la vostra connessione senza pagare nulla o, peggio ancora, condividere con loro i dati presenti nei vostri pc)
Per cominciare inserite il SSID ovvero il nome con cui volete identificare la vostra connessione wifi (“Home” andrà più che bene) poi dovete scegliere su quale canale trasmettere tra i 13 disponibili (consiglio il canale 11 perché usa un frequenza usata molto di meno e quindi con meno interferenze).
Ora è il momento di proteggere la connessione crittografandola con la cifratura Wep che è la più supportata dai router (modelli di qualità maggiore offrono anche la WPA-PSK della quale non tratteremo in questa guida). Dobbiamo scegliere di quanti bit dovrà essere la crittografia, maggiori saranno i bit maggiore sarà la difficoltà per chi cerca di intrufolarsi. La velocità di trasferimento diminuirà all’aumentare dei bit ma in maniera impercettibile. Tra le autenticazioni scegliamo Shared key. La chiave dovete sceglierla voi (dovreste seguire gli stessi criteri che si usano per la scelta di una password importante) e potrete farlo decidendo se usare caratteri alfanumerici (lettere e numeri) in modalità ASCII o solo numeri in modalità HEX. Maggiori saranno i bit maggiori saranno i caratteri usati per la chiave.

NAT
Questa funzione sembra essere sconosciuta alla maggior parte degli utenti ma è di importanza fondamentale soprattutto ora che con la grande banda disponibile in download la maggior parte di chi ha una connessione ADSL la usa per scaricare con i più svariati programmi p2p (emule, bittorrent, etc).
Il significato esatto è network address translation ed è una “cosa” che permette ad un pc all’interno della vostra rete di esser raggiunto dall’esterno. Dato che questa sezione dovrete configurarla autonomamente e spesso molti router la gestiscono in modo diversa dovete capire costa sta alla base del nat.
Il router si collega ad internet con un indirizzo pubblico ovvero raggiungibile da chiunque, ma all’interno della vostra rete usate degli indirizzi privati che quindi non possono essere raggiunti dall’esterno. Tutti i programmi quando si connettono ad una risorsa di rete hanno bisogno di 2 parametri: indirizzo ip di destinazione e porta da usare.
Usiamo un programma molto diffuso per fare un esempio: Microsoft MSN Messenger
Quando chattate con un vostro amico msn apre una connessione con i server msn ai quali è connesso anche il vostro amico quindi quello che voi scrivete passa prima per i server msn e poi arriva a destinazione. Nel caso però inviate un file msn apre un’altra connessione ma questa volta diretta tra voi ed il destinatario. Se il destinatario si connette con un router senza la configurazione nat appropriata il vostro msn si ritroverà a chiedere la connessione al router del vostro amico il quale non saprà che farsene e non l’accetterà, così facendo il vostro msn segnalerà un errore e non trasferirà nulla.
Se il vostro amico “natta” la porta che msn usa per i traferimenti dei file il suo router capirà che tutto quello che passa per una certa porta deve essere inoltrato su uno specifico indirizzo ip all’interno della rete e quindi il trasferimento dei dati funzionerà.
Questo vale per tutte le applicazioni che richiedono una trasmissione bi-direzionale tra 2 o più utenti detti “Host”.
Se vi chiedete perché non riuscite ad “hostare” una sessione di sof2, nfs o di qualsiasi altro gioco in rete, il perché non riuscite a trasferire file ad altri con i programmi di p2p, del perché non riuscite a giocare in internet con la vostra playstatio o xbox ed altri problemi simili significa che non avete configurato a dovere la funzione nat del vostro router.
Per sapere quali porte dovete nattare dovrete leggere la documentazione fornitavi con il prodotto, sia esso un programma, un gioco o altro.
Da notare che nel caso usiate il nat dovrete per forza di cose disabilitare il dhcp, a meno che, il vostro router non supporti i nomi host al posto degli indirizzi ip.

Conclusioni
Abbiamo trattato le basi della configurazione dei router ma la maggior parte di essi rende disponibile molte altre funzioni che si possono rivelare fondamentali per l’uso che ne dobbiamo fare ed altre che servono per aumentare la sicurezza della connessione. Per queste ed altre informazioni vi rimandiamo ai manuali che vi sono stati dati in formato cartaceo e ci teniamo a dire che, come per i router ma anche per qualsiasi altro prodotto, i fogli di carta che trovate nelle scatole di quello che comprate non sono imballi… sono cose che i produttori mettono nelle scatole perché voi le leggiate e possiate usare i loro prodotti autonomamente senza l’aiuto di nessuno.
Ultima modifica di Master of Mouse il 12 mar 2006 00:01, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Google
Supporter
Supporter
Messaggi: Tanti
Iscritto il: 17/11/2008, 1:00